S@cial    

Presentazione

“I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché egli si ponga, con atteggiamento razionale, creativo, progettuale e
critico, di fronte alle situazioni, ai fenomeni e ai problemi, ed acquisisca conoscenze, abilità e competenze sia adeguate al proseguimento degli studi di ordine superiore, all’inserimento nella vita sociale e nel mondo del lavoro, sia coerenti con le capacità e le scelte personali” (tratto dall’art. 2, comma 2 del Regolamento in vigore recante “Revisione dell’assetto ordinamentale, organizzativo e didattico dei licei …” del 15/03/2010). In particolare, “il percorso del liceo classico è indirizzato allo studio della civiltà classica e della cultura umanistica. Favorisce una formazione letteraria, storica e filosofica idonea a comprenderne il ruolo nello sviluppo della civiltà e della tradizione occidentali e nel mondo contemporaneo sotto un profilo simbolico, antropologico e di confronto di valori. Favorisce l’acquisizione dei metodi propri degli studi classici e umanistici, all’interno di un quadro culturale che, riservando attenzione anche alle scienze matematiche, fisiche e naturali, consente di cogliere le intersezioni fra i saperi e di elaborare una visione critica della realtà. Guida lo studente ad approfondire e a sviluppare le conoscenze e le abilità e a maturare le competenze a ciò necessarie”.

Gli studenti, a conclusione del percorso di studio, come indicano le Linee Guida Ministeriali, dovranno:

  • aver raggiunto una conoscenza approfondita delle linee di sviluppo della nostra civiltà nei suoi diversi aspetti (linguistico, letterario, artistico, storico, istituzionale, filosofico, scientifico), anche attraverso lo studio diretto di opere, documenti ed autori significativi, ed essere in grado di riconoscere il valore della tradizione come possibilità di comprensione critica del presente;
  • avere acquisito la conoscenza delle lingue classiche necessaria per la comprensione dei testi greci e latini, attraverso lo studio organico delle loro strutture linguistiche (morfosintattiche, lessicali,
    semantiche) e degli strumenti necessari alla loro analisi stilistica e retorica, anche al fine di raggiungere una più piena padronanza della lingua italiana in relazione al suo sviluppo storico;
  • aver maturato, tanto nella pratica della traduzione quanto nello studio della filosofia e delle discipline scientifiche, una buona capacità di argomentare, di interpretare testi complessi e di risolvere diverse tipologie di problemi anche distanti dalle discipline specificamente studiate;
  • saper riflettere criticamente sulle forme del sapere e sulle reciproche relazioni e saper collocare il pensiero scientifico anche all’interno di una dimensione umanistica.

Il titolo di studio offerto dal Liceo Classico dell’Istituto Arici consente l’iscrizione a qualsiasi facoltà universitaria, grazie alla solida formazione di base, al senso critico e all’elasticità mentale maturati nel corso dei cinque anni. Anche quanti accedono a facoltà universitarie scientifiche proseguono gli studi senza particolari difficoltà. In ogni caso, nel nostro Istituto è stato potenziato l’insegnamento delle discipline scientifiche anche in ottica della preparazione ai test universitari, per rispondere maggiormente ai bisogni degli alunni che non intendono scegliere facoltà prettamente umanistiche o desiderano inserirsi direttamente nel mondo del lavoro.

Attachments:
Download this file (webLiceoPieghevole.pdf)Volantino pieghevole949 kB
Università cattolica
L'Università statale
La cattedrale
La diocesi
Eremo di Bienno
Ministero dell'istruzione