S@cial    

Certamen Brixiense

 

!!! Risultati e premiazioni Certamen 2017 !!!

Il Certamen Brixiense è un concorso nazionale di traduzione dal latino per una selezione di studenti dei licei in cui si studia questa materia.

In origine esso era riservato ai soli alunni di Brescia e della provincia di Brescia, ma dalla penultima edizione (l’ottava, del 2013) esso è divenuto nazionale. Infatti vi hanno partecipato anche studenti liceali provenienti dalle altre province lombarde, dal Piemonte e dal Veneto.
È stato ideato ed è organizzato dal 1998 dal nostro Liceo Arici, è stata la prima esperienza di concorso di latino così strutturato che sia sorto in Lombardia; è stato poi seguito da forme analoghe di concorso, nate in altre scuole e città vicine.

Caratteristiche
Possiamo dire che il Certamen Brixiense è ormai divenuto una tappa nota per i giovani latinisti dell’ultimo e del penultimo anno delle scuole superiori. Oltre che nota, è anche una tappa impegnativa, visto che consiste in una prova di cinque ore dedicate alla versione dal latino di un brano di prosa o di poesia, a scelta dei candidati. E non solo: si deve rispondere a tre quesiti di carattere letterario, storico, linguistico, che devono essere aggiunti alla traduzione, come documento dell’effettiva comprensione del brano. Si capisce dunque che il lavoro è notevole, e le cinque ore concesse risultano alla fine tutte necessarie per completare le varie parti.
I partecipanti sono selezionati all’interno delle scuole di provenienza, fino a raggiungere un massimo di sei concorrenti per istituto. In caso di presenza di un numero di candidati superiore, la scuola di provenienza dovrà operare una forma di preselezione interna, in modo da designare i sei prescelti.

La giuria e i testi
La giuria è composta da un minimo di tre a un massimo di cinque docenti, che scelgono autonomamente i temi da proporre e valutano gli elaborati. Nell’ultima edizione sono stati sottoposti ai candidati dell’ultimo anno un impegnativo passo di Tacito, tratto dagli «Annales»; in alternativa era possibile cimentarsi su alcuni versi grondanti ira e furore della tragedia di Seneca «Medea».
Invece per gli studenti del penultimo anno l'opzione era tra la prosa molto attualizzabile del «De re rustica» di Varrone e un'elegia amorosa di Tibullo.
Nella penultima edizione (quella del 2011), gli studenti del quarto anno avevano dovuto affrontare un passo di Cicerone per la prosa e di Catullo per la poesia; per i maturandi invece si era trattato di tradurre e commentare un brano in prosa di Plinio il Giovane oppure di poesia di Orazio.
Erano testi certamente impegnativi, sia quelli del 2013 sia quelli del 2011; però destinati solo a valorizzare le migliori capacità e a far emergere le competenze di traduzione e di comprensione: infatti qui nessuno viene bocciato, né c’è una graduatoria fino all’ultimo arrivato, ma vengono solo scelti i migliori. L’esperienza degli anni scorsi dimostra che i candidati, che escono particolarmente stanchi dalla lunga prova, sono però soddisfatti di aver affrontato un test così appagante per il valore della prova in sé e per i mesi di preparazione che l’hanno preceduta.
Infatti il successo culturale e didattico del Certamen consiste soprattutto nella bontà del lavoro di preparazione che gli studenti svolgono prima della competizione, spesso con l’aiuto degli insegnanti con i quali si crea un forma stretta di collaborazione per migliorare, affinare, potenziare le proprie capacità. Forse è più importante la fase preparatoria che non il concorso stesso, per la sua valenza didattica e umana insieme; anche perché, è bene ricordare che l’atteggiamento migliore consiste nell’accostarsi a queste verifiche con spirito olimpico, alieno da qualsiasi forma di attesa o obbligo di successo. L’onore consiste nell’essere stato prescelto a partecipare e nel portare a termine dignitosamente la prova, indipendentemente da quello che sarà il risultato finale. (gem)

Per INFORMAZIONI:
tel. 03042432
certamen@istitutoarici.it

Attachments:
Download this file (Certamen domanda 2017.pdf)Domanda19 kB
Download this file (Manifesto Certamen 2017 DEF.pdf)Locandina1943 kB
Download this file (Certamen Regolamento 2017.pdf)Regolamento1222 kB
Università cattolica
L'Università statale
La cattedrale
La diocesi
Eremo di Bienno
Ministero dell'istruzione